WELCOME

ALBADAMARE

ONE OF THE BEST PLACES TO DO.. EVERYTHING

Image

Era una giornata uggiosa, di quelle che facevano presagire temporali e sfumature di grigio intenso e andò avanti più o meno così: tra scrosci copiosi di pioggia e fugaci rischiarate in bianco e nero. Intanto, i lavori di ristrutturazione procedevano e l’idea di quello che poteva essere prendeva forma passo dopo passo.

Quando si pensa a un progetto che coinvolge il benessere di altre persone, come nel caso di una struttura ricettiva, inevitabilmente la visione diventa doppia: ciò che vedono gli occhi di chi aspetta e ciò che vedranno gli occhi dell’ospite che verrà. L’obiettivo, in ogni caso, è unico ed è la reciproca soddisfazione.

Quel giorno, comunque, era un giorno importante. Un giorno di decisioni definitive, come la scelta del nome. Decisione che racchiude in sé un carico di responsabilità non indifferente. Del resto, il nome è l’identità, è l’essenza. Il ragionamento fu serrato e la selezione certosina, ma a fine giornata eravamo tutti d’accordo, lo avevamo trovato, mentre fuori il cielo sembrava aver deposto le armi, lasciando spazio a un timido e accennato tramonto.

La notte trascorse serena, con il mare a riposo, silenzioso, dopo le fatiche del giorno precedente e le nuvole intente a intraprendere un nuovo viaggio. Si fece giorno abbastanza velocemente, almeno così era sembrato.

Quando si vive in un paesino come Praiano e si ha la fortuna di potersi affacciare a una finestra che dà sul Paradiso, anche svegliarsi all’alba può essere indimenticabile. E così fu per l’alba di quel giorno: indimenticabile. Un’esplosione di giallo e fucsia, di azzurro e blu cobalto, con tratti decisi e forti, come in un quadro espressionista. Un’alba da mare, un’alba da amare. Albadamare.

No, il nome del giorno prima non era all’altezza di tanta bellezza.

ALBADAMARE

OUR ROOMS

OUR STRUCTURE IS COMPOSED OF FIVE ROOMS

Image